SEGUICI E CONDIVIDI

05-11-2021

Considerazioni di un nostro di un nostro iscritto

PERCHE’ IL POPOLO DI ISRAELE E’ QUELLO PIU’ VACCINATO AL MONDO?
La risposta e’ semplice. La vaccinazione di massa e’ lo strumento messo in atto per ridurre la popolazione mondiale in vista della realizzazione del nuovo ordine mondiale. E’ un piano satanico in tutto simile a quello di Hitler. All’epoca quale fu il primo popolo che Hitler cerco’ di sterminare? Israele. E quale popolo le elites sataniche di oggi vogliono sterminare per primo con la vaccinazione di massa? Sempre Israele, in quanto popolo di Dio, per far regnare satana nel mondo.




01-01-2021 DOTTOR LUCA SPECIANI MEDICO CHIRURGO, PRESIDENTE ANPAS MEDICINA DI SEGNALE.

“Una volta capito (e speriamo che alla fine ci siano arrivati anche quelli più gnucchi) che tutto questo circo è stato creato ad arte con l’obiettivo di forzare tutti ad una vaccinazione obbligatoria annuale, senza la quale non potremo più esercitare la nostra professione, mandare a scuola i nostri figli o semplicemente prendere un aereo o un treno… e preso atto della totale complicità  in questo sfacelo di politici corrotti, giornalisti prezzolati, medici servi e pecore obbedienti… le soluzioni che restano a noi persone normali ma attente ai nostri diritti costituzionali, sono poche.

La prima è combattere a testa alta, perseguendo le vie legali, democratiche, civili a nostra disposizione. Che è ciò che abbiamo fatto in questi mesi, pagando di persona subendo provvedimenti disciplinari o multe e sanzioni a vario titolo. Con risultati però vicini allo zero. Perchè quando vinci ben quattro ricorsi al TAR contro l’obbligatorietà vaccinale, e per la trasparenza delle decisioni governative e del comitato tecnico scientifico, ma nessuna TV o quotidiano nazionale ne da  notizia, capisci che stai perdendo, e che l’unica via sarebbe quella di una rivolta di piazza non più civile, democratica o legale. Ma capisci anche che probabilmente questo è proprio ciò che vogliono, e che se ti presti al gioco anche le ultime minime riserve costituzionali (già  duramente calpestate dagli assurdi DPCM natalizi) andrebbero a cadere, accelerando il processo di lesione dei nostri diritti.

La seconda via invece quella di comportarsi come se non esistessero. Vivere giorno per giorno continuando a fare progetti, ad amare, a piantare alberi, a ristrutturare casa, a investire sui propri figli e sulle proprie conoscenze, a comprare libri, a fare corsi… e dove e quando si può abbracciandosi e guardandosi in faccia. Può essere che in questo contesto la forza di milioni di persone che non hanno più paura di vivere (e di morire), e che non perdono ore a cercare di capire tra cervellotici decreti se il 27/12 il ragazzo quindicenne potrà  o meno venire a trovare i nonni, possa essere più potente di tante vittorie (di Pirro) legali.

Potremmo chiamarla la forza dell’indifferenza. Una forza che nasce dal non dare più valore al loro circo mediatico.
Il Bullo, il prepotente di turno, non si umilia menandolo più forte. Lo si riporta al suo misero livello restando indifferenti alle sue sciocche provocazioni. Rendendolo così ridicolo.
Noi siamo ancora vivi, loro sono già  morti. Morti dentro, poichè desiderano un mondo senza vita, senza abbracci, senza sorrisi, senza amicizie, senza socialità , senza condivisione, senza amore. Se dovremo morire, moriremo. Ma a loro, di noi, non resterà  nulla. Che restino con i loro amati delatori, i loro giornalisti schiavi e i loro ignobili e deliranti decretini settimanali, schiacciati dalla paura della morte. A che serve vivere se sei già  morto dentro?
Noi saremo altrove, abbracciati, ad amarci intensamente e a suggere dalla vita il suo miele fino all’ultima goccia.

Come canta De Andrè, nella ballata dell’amore cieco in cui una donna crudele per vanità  fa suicidare colui che la ama. Ma poi, presa da sgomento, lo vede morir contento e innamorato, quando a lei nulla era restato: non il suo amore, non il suo bene, ma solo il sangue secco delle sue vene lo stesso sgomento che auguriamo a chi ci ha tolto affetti, vita, abbracci, gioco.
Continuiamo la nostra vita, indifferenti verso chi ci vorrebbe proni, togliendo così potere a chi se lo è indegnamente autoassegnato, con la scusa dell’emergenza, per toglierci libertà  e diritti.
Non siamo soli. Siamo in tanti. Ce la faremo.




12-11-2020 CHE DISASTRO!

Che disastro! Ma l’influenza c’è sempre stata ! Siamo tutti positivi si ammala solo chi ha il sistema immunitario debole e permette a un corona virus (ci sono sempre stati) di raggiugere i polmoni. Sempre la polmonite è stata una malattia seria, e sempre ci sono stati i morti di polmonite. La scienza medica è la bugia universale, tutti sanno ma nessuno di loro stimola il rafforzamento del sistema immunitario. Ci chiudono in casa perché il sistema sanitario è al collasso? E perché non hai fatto niente per rafforzarlo? Perché non hai usato i soldi del MES? BUGIARDI ! Sapete ma non fate nulla che serve, e chiedete a noi di collaborare chiudendoci in casa. Collaborare alla distruzione della nostra vita. Un progetto vecchio come il mondo indebolire i tuoi simili per poterli meglio controllare. TERRORISTI, aumentano i contagi tutti i giorni, ci impapinano il cervello con questa notizia, ma stai facendo il triplo dei tamponi del giorno prima, stai contando i positivi tre quattro volte (ogni tampone positivo lo contano) non importa se è la stessa persona già contata. Nel 2019 i positivi riconosciuti all’influenza sono stati 11 milioni e 50 mila morti ma non ce li hanno messi in televisione. Ad oggi nel 2020 ne hanno contati 1 milione i contagiati e lasciamo stare i morti che ci mettono dentro anche i morti di infarto e di tante altre patologie. BUGIARDI, BUGIARDI, non fate niente che serve e ci dite che è colpa nostra.
La mascherina non serve a niente visto che tutti la usano fino a che non puzza, la toccano continuamente, la mettono in tasca o al braccio. E’ una spugna che si imbeve di virus e batteri che ci fate portare vicino al naso. BUGIARDI voi lo sapete ma ci dite di portarla per tapparci la bocca e spargere terrore.
Ecco i possibili capi d’accusa:
LESIONI GRAVI, per aver distrutto la psiche di masse di persone.
SEQUESTRO DI PERSONA, per aver tolto la libertà a masse di persone.
TERRORISMO, per aver divulgato notizie false allo scopo di indurre altri alla nostra volontà.
STRAGE, per non aver fatto nulla nonostante le possibilità ( rafforzamento del sistema sanitario con i 47 miliardi a disposizione) causando un numero elevato di morti ( per mancanza di cure adeguate).
FURTO AGGRAVATO, per aver rubato la capacità di produrre denaro richiedendo ugualmente la provvigione (tasse).
FALSO IDEOLOGICO, pur sapendo e dovendo intervenire e informare visto il ruolo non è stato fatto con l’aggravante di aver falsificato la verità.
ASSOCIAZIONE A DELINQUERE per aver macchinato e studiato con più persone l’attuazione dei reati sopra descritti.
Si ripete quello che hanno saputo fare anni fa i soliti fetenti. 100.000 penne nere sono cadute in Russia per l’imbecillità di chi ha in mano il timone.
Non indugiamo! AMMUTINAMENTO!




Ti piace questo sito? Spargi la voce e condividi, grazie.